Una studentessa di matematica di 20 anni di Orlando, in Florida, ha annunciato l’intenzione di sposare il videogioco Tetris, dopo aver perso il suo precedente “fidanzato” in un incidente: l’ex-fiamma era una calcolatrice chiamata “Pierre”, che però ha incontrato la fine durante una pulizia di routine.

Noorul Mahjabeen Hassan, che preferisce farsi chiamare dal Fractal Tetris Huracan, si identifica come un oggetto sessuale. Conosciuto anche come “oggettofilia”, uesta forma di sessualità è caratterizzata da attrazione, amore e impegno per oggetti inanimati. In precedenza Noorul aveva avuto relazioni romantiche con un iPod e una monorotaia, ma è impegnata con Tetris da oltre un anno e ha intenzione di sposare il gioco dopo essersi laureata all’Università.

È iniziato quando giocavo a questo gioco chiamato Smash Run, e sentivo il tema di Tetris, e pensavo fosse carino. Ogni volta che lo sentivo volevo giocare a Tetris”, ha detto la ragazza. “Penso che Tetris sia così bello, che abbia a che fare con la perfezione e che stimoli la tua mente. Fisicamente ho la sensazione che le persone hanno dalle relazioni – quando sai che sono quelle giuste”.

La strana relazione è iniziata a settembre 2016 e da allora Hassan ha riempito la sua casa di cimeli di Tetris. Lei sostiene di spendere oltre 12 ore al giorno giocando online e sul suo Gameboy. La relazione è intima, poiché Hassan afferma di dormire con oggetti fisici a tema Tetris, come cuscini e dischi rigidi.

Hassan è attratto solo da oggetti che lei percepisce come maschi, essendo apparentemente un etero-oggetto-sessuale, e ha sottolineato che l’oggettofilia è una preferenza e non un feticismo. “Voglio chiarire che c’è una grande differenza”, ha spiegato. “Un feticismo è sessuale mentre l’oggettofilia è più romantico. Hai sentimenti reali e senti come se ti connettessi emotivamente con gli oggetti. Non sono mai stata attratta dagli umani”.

Parlando del suo ex amore, una calcolatrice che aveva chiamato Pierre, Noorul ha detto: “Mi piaceva toccare i suoi pulsanti, la sensazione dei suoi pulsanti e il trackpad. Mi è piaciuto sfiorare il dito e ho usato la mia lingua per toccare i suoi pulsanti. Mi è piaciuto generare numeri casuali e moltiplicarli. Era anche una relazione intellettuale. Era una calcolatrice; come poteva non esserlo?

Sfortunatamente, Pierre un giorno ha cortocircuitato mentre Hassan lo stava pulendo. “Ho avuto il crollo più indescrivibile quando non funzionava più”, ha detto dell’esperienza. “L’ho perso e ho comprato un nuovo Pierre, ma non credevo che la coscienza di Pierre si estendesse. Non era lo stesso dell’originale Pierre”. Le cose fortunatamente si sono rallegrate per la studentessa di matematica, da quando ha “incontrato” Tetris.

Le relazioni insolite di Hassan si sono rivelate angoscianti per la sua famiglia che lotta per capirla. Ha trovato una comunità attiva online per supportarla, e spera di diffondere consapevolezza e comprensione per quanto riguarda la sua sessualità. “Non sto facendo niente a nessuno o niente. Qual’è il problema? Pensano che sia strano ma quando chiedo loro di darmi una buona ragione per cui non dovrei fidanzarmi con Tetris, loro non riescono”.

 

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Donna sposa videogioco del Tetris, dopo relazione fallita con calcolatrice