Un ristorante sushi, nel quartiere alla moda di Del Ray, nella città di Alexandria in Virginia, ha deciso di vietare l’ingresso ai minorenni.

Una decisione che ha sollevato reazioni decisamente contrastanti, nata per il desiderio dei titolari del Sushi Bar di caratterizzare il locale come un luogo dove mangiare in tranquillità e rilassatezza, cosa che quando ci sono figli può risultare difficile, specie per i genitori stessi.

Il Sushi Bar non è certamente il primo locale che vieta l’ingresso ai bambini, ma è piuttosto raro che questo divieto riguardi tutti i minorenni: la scelta è stata fatta non solo per limitare “il rumore” dei bambini, ma anche perché le famigliole tendono spesso a mangiare in velocità, cosa che va contro lo spirito del locale. E in generale “i genitori hanno bisogno di un po’ di tempo lontano dai figli”.

divieto-di-ingressso-ai-minorenni

Il titolare, Mike Anderson, ha anche un altro locale nel Delaware, dove invece di bambini ce ne sono spesso anche 50-60 per serata. Ma Anderson critica i genitori: solo “il 50% dei bambini si comporta bene”, mentre spesso capita che i genitori tendano a rinunciare completamente a tenere sotto controllo i figli, che finiscono con il disturbare gli altri avventori. Ma non ha intenzione di applicare la nuova politica anche a questo locale, che rimarrà un posto per famiglie.

Le reazioni al divieto di ingresso ai minorenni sono state contrastanti: alcuni bollano l’idea solo come una trovata per fare parlare di sé. Ma altri sembrano avere gradito l’idea (e secondo Anderson sarebbero la grandissima maggioranza), e apprezzano la nuova impostazione “adulta” del locale.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Ristorante sushi vieta l’ingresso ai minorenni