Soldi

Ha nel profilo di LinkedIn un lavoro non dichiarato: multa di 600.000 euro per evasione fiscale

soldi - euro

In Italia si parla spesso di lotta all’evasione fiscale, ma la sensazione è che i risultati concreti siano tutto sommato deludenti. In Svezia, la controparte locale della Guardia di Finanza (la Skatteverket)   ha multato di 750.000 dollari un uomo, dopo che ha scoperto che sul suo profilo di LinkedIn aveva postato un lavoro non dichiarato.


L’uomo, residente in un quartiere elegante di Stoccolma, risultava disoccupato: una lettera anonima ha allertato le autorità fiscali, sostenendo che l’uomo aveva in realtà un lavoro per conto di una società con sede nelle Isole Vergini.

soldi - euro

I finanzieri si sono allora rivolti a LinkedIn per verificare le accuse, ed hanno visto che l’uomo effettivamente si dichiarava dipendente dal 2004 di una società che si occupa di energia. Un ulteriore verifica sui conti bancari ha permesso di raccogliere ulteriori prove dell’evasione.

Le autorità hanno multato l’uomo di oltre 110.000 euro all’anno per gli ultimi cinque anni di tasse non pagate, per un totale di quasi 600.000 euro. Apparentemente l’uomo ha anche avuto come benefit dall’azienda per cui lavora anche una Porsche 996 Turbo.

Loading...