Mondo

Non è soddisfatta della manicure: chiama il 9-1-1

Sembra proprio che molti americani abbiano la tendenza a chiamare il 9-1-1 per motivi che non sono esattamente urgenze. Spesso con conseguenze penali per abuso dei servizi di emergenza.


L’ultima di una lunga lista è una certa Cynthia Colson della Florida, che ha chiamato il 9-1-1 da un salone di bellezza, per lamentarsi del fatto che il prezzo che volevano farle pagare era troppo alto e soprattutto le unghie erano troppo corte. Dato che l’operatore ha fatto notare che questo non era un emergenza, ha anche aggiunto che la titolare del salone la aveva minacciata con delle forbicine da unghie. A questo punto, l’operatore ha dovuto mandare un agente.

unghie_thumb[1]

La donna dopo qualche minuto ha chiamato di nuovo il 9-1-1, per chiedere quando sarebbe arrivato l’agente. La donna ha chiamato nuovamente il 9-1-1 dopo qualche altro minuto, per lamentarsi del fatto che secondo lei il poliziotto che era arrivato non stava prendendo il suo problema sul serio. La donna ha poi chiamato un altra volta, ma prima che potesse spiegare il suo problema è stata fatta arrestare per abuso dei servizi di emergenza.

La Colson si è difesa sostenendo che le chiamate le erano partite per sbaglio, e che la responsabilità era anche del salone che aveva la colpa di averle fatto le unghie troppo lunghe (sì, ricordate bene: aveva chiamato per denunciare che le erano state tagliate troppo corte), rendendole difficile l’uso della tastiera del telefono.

Styleite

Loading...

3 commenti