La società giapponese Thanko ha recentemente lanciato un dispositivo portatile alimentato a batteria che consente di lavare i piatti senza sporcarsi le mani.

Sono in molti a non amare lavare i piatti, ma non tutti scelgono di usare una lavastoviglie. Per chi vuole una soluzione intermedia, è nata “Kurasa Wash”, un dispositivo decisamente insolito che fa tutto il lavoro di pulizia dei piatti. Basta prendere un piatto o una ciotola sporchi, afferrarlo con i due bracci a forma di granchio del dispositivo e poi premere un pulsante. Kurasa Wash aggiungerà il detersivo e inizierà a girare il piatto mentre lo strofina con spazzole e spugne. Tutto quello che serve fare è tenere il piatto sotto l’acqua corrente per il risciacquo e il gioco è fatto.

Rispetto ad una normale lavastoviglie, Kurasa Wash ha il vantaggio di essere estremamente compatto e pesa solo 650 grammi. Thanko ha spiegato che Kurasa Wash è rivolto a persone che trovano faticoso lavare i piatti lavati ma non possono permettersi o semplicemente non hanno spazio nella loro cucina per una comune lavastoviglie.

Grazie all’impugnatura ergonomica, può essere tenuto in mano per lunghi periodi senza causare dolori articolari, e secondo i produttori può lavare i piatti ininterrottamente fino a un’ora, con una batteria carica, mentre la ricarica richiede circa 2 ore.

Kurasa Wash funziona con piatti fino a 220 mm di diametro e una profondità fino a 60 mm, quindi è adatto sia per piatti grandi che per piatti fondi. Si può anche usarlo per pulire le posate, semplicemente inserendole attraverso i vari pennelli e le spugne del dispositivo.

La curiosa lavastoviglie portatile è stata lanciata il 31 luglio al prezzo di 8.800 yen (circa 70 euro).

Foto: Thanko

Foto: Thanko

 

Loading...

1 commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Una strana alternativa alla lavastoviglie?