I siti di incontri si moltiplicano, e molti usano delgi algoritmi per fare il “matching” tra due potenziali partner. L’idea è che l’attrazione iniziale sia, se non altro in una certa misura, un prodotto delle caratteristiche e delle preferenze delle due persone.

Ma l’attrazione romantica è complessa e difficile da quantificare anche per gli umani, e questi ricercatori hanno usato algoritmi di apprendimento automatico per vedere se i computer possono fare un lavoro migliore. Hanno chiesto ai partecipanti di compilare un questionario con “più di 100 misurazioni sui tratti e le preferenze che i ricercatori del passato hanno identificato come rilevanti per la selezione del compagno”, e ha usato quelli per addestrare i modelli computerizzati.

I ricercatori hanno quindi fatto incontrare i partecipanti per 4 minuti alla volta, in varie sessioni di “speed dating” e che i modelli prevedessero potenziali coppie. Il risultato? Se da un lato i computer riuscivano generalmente a prevedere quali persone potevano essere più popolari nell’insieme, i risultati erano pessimi quando si cercava di prevedere potenziali coppie che avessero attrazione romantica.

Questi risultati suggeriscono che gli elementi di compatibilità degli accoppiamenti umani sono difficili da prevedere prima che due persone si incontrino”, scrivono i ricercatori.

 

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

I computer possono prevedere il successo di una relazione? Secondo uno studio, no.