Un uomo dell’Illinois, che offriva rifugio ai senzatetto nel suo quartiere di Chicago, si è visto ordinare dai funzionari della città di mettere fine alla sua iniziativa, con la minaccia che la sua casa sia demolita.

Greg Schiller, di Elgin, Illinois, ha iniziato ad aprire la sua casa a un gruppo di senzatetto il mese scorso quando le temperature sono diventate pericolosamente basse. Ha riempito il suo seminterrato, ancora incompleto, di brandine e coperte e ha iniziato a organizzare “pigiama party” per i senzatetto che non avevano un posto un posto dove andare. Greg offriva loro cibo e bevande calde e persino metteva a loro disposizione dei film da guardare fino al mattino. Sfortunatamente, il suo sforzo generoso non ha trovato l’appoggio delle autorità locali che ora stanno minacciando di demolire la sua casa se non interrompe le sue cosiddette feste.

“Sto cercando di aiutare queste persone a ripararsi dal freddo”, ha detto Greg ai giornalisti. “Non c’è molto aiuto per loro per quanto riguarda i posti in cui trovare rifugio”. L’uomo ha aggiunto che ha aperto il rifugio solo quando i rifugi con licenza non erano aperti, dopo avere notato che diversi rifugi locali richiedevano il rispetto di una severa serie di criteri prima di consentire ai senzatetto di entrare, oltre al fatto che aprono solo quando le temperature scendono sotto una certa soglia.

Schiller nel 2016 aveva già allestito un rifugio nel suo garage, ma gli infermieri che erano stati chiamati a curare a un uomo con un problema cardiaco hanno avvisato i funzionari della città che lo hanno citato per aver infranto i regolamenti cittadini.

Il buon samaritano ha quindi esaminato il codice e ha trovato una scappatoia che cnsentiva “Pigiama Party”, e quindi ha spostato il rifugio nel suo seminterrato e organizzato tutte le attività necessarie perché fosse considerato un pigiama party (per questo i film fino al mattino). I funzionari della città, tuttavia, sostengono che la “scappatoia” sia riferita alle feste dei bambini e che i raduni che Schiller ospita diverse volte alla settimana facciano della sua casa un alloggio, che è proibito dal codice di città. Inoltre ci sono anche regolamenti da rispettare perché gli scantinati siano idonei ad essere un luogo dove dormire, che il però seminterrato di Schiller non soddisfa.

Apprezziamo coloro che si offrono volontari per fornire risorse aggiuntive nella comunità, ma la casa di Mr. Schiller non è conforme a codici e regolamenti che proteggono da potenziali pericoli come l’avvelenamento da monossido di carbonio, luce e ventilazione inadeguate e uscite insufficienti in caso di incendio”, ha detto in una dichiarazione un portavoce della città.

Mi hanno chiuso e hanno detto che ho 24 ore per fare tornare il mio seminterrato solo un deposito o demoliranno la casa”, ha detto Schiller alla NBC Chicago. La fidanzata di Schiller, Teresa Quarles, proprietaria della casa in questione, ha aggiunto che le azioni della città sono “riprovevoli”. “Stiamo parlando delle vite delle persone”, ha detto.

I funzionari della città avevano precedentemente evidenziato altre violazioni della casa, tra cui una finestra rotta, un rimorchio pieghevole sulla proprietà e un bagno portatile che era stato predisposto per il gruppo. La citazione ha dato ai proprietari sette giorni per rimuovere il bagno mobile e 30 giorni per riparare la finestra e rimuovere il rimorchio, prima che la città facesse delle multe.

Schiller aveva precedentemente co-fondato un rifugio per senzatetto con un’organizzazione della Prima Chiesa Metodista di Elgin, ma se ne era andato dopo una lite con un altro individuo alla lavagna. Quando ha stabilito il rifugio, è stato con un accordo che non si sarebbe aperto a meno che la temperatura notturna non scendesse sotto i 10 gradi Fahrenheit (-12° Celsius). Nel 2017 quel numero è stato aumentato a 15° F (-10°C). “Fa abbastanza freddo da congelare a morte“, ha detto Schiller.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

“Non deve più dare riparo ai senzatetto”: autorità cittadine contro uomo dell'Illinois