Se dopo i bagordi delle feste siete ancora alla ricerca del cocktail perfetto, ma volete ridurre la quantità di alcol ingurgitata, la soluzione potrebbe essere più semplice di quel che pensate: acqua pura. A patto però di gustarla con il Vockatil, un bicchiere high-tech che fa affidamento su tre livelli di stimolazione sensoriale per ingannare i vostri sensi e farvi pensare che l’acqua pura che state sorseggiando è la cosa più incredibile che abbiate mai assaggiato.

The Vocktail (abbreviazione di “Virtual Cocktail”, cocktail virtuali) promette di trasformare l’acqua in vino, o praticamente qualsiasi altra bevanda immaginabile, grazie alla stimolazione multisensoriale: in sostanza inganna occhi, naso e papille gustative, facendovi pensare di bere qualcosa di completamente diverso.

Il bicchiere è dotato di luci a LED che consentono di cambiare il colore della bevanda, gli elettrodi sul bordo del bicchiere che stimolano la lingua in modo che senta il liquido come salato, dolce o aspro e tre micro pompe ad aria equipaggiate con cartucce aromatiche, che si attivano per ingannare l’olfatto.

Il bicchiere Vocktail è stato sviluppato da Nimesha Ranasinghe, ricercatore presso la National University di Singapore, ed è stato recentemente presentato alla Conferenza multimediale di Association for Computing Machinery, a Mountain View, in California. Ranasinghe, specializzato in interazioni digitali multisensoriali, aveva precedentemente creato una “limonata digitale” utilizzando elettrodi e colori, ma l’aggiunta di stimoli al mix ha aperto un’intera gamma di combinazioni di sapori. Ora progetta di aggiungere anche un componente di realtà virtuale, consentendo alle persone di godersi i loro cocktail virtuali in location virtuali.

Immaginate che la prossima volta che ordinate un cocktail possiate personalizzare il suo sapore usando un’app, o provare sapori completamente nuovi: ad esempio, ordinate un mojito, ma lo volete provare con un pizzico di cioccolato o fragola”, ha detto Ranasinghe. “Anche se lo chiamiamo Cocktail Virtuale, non è solo un cocktail virtuale, si tratta principalmente di accrescere l’esperienza del bere un ncocktail. Finora, dalle nostre dimostrazioni, la gente lo ha apprezzato principalmente per la presenza di sensazioni olfattive. Inoltre, sembra che avere la sensazione dell’odore combini i diversi canali sensoriali – odore, sapore, colore e altri fattori – per creare un’esperienza di sapore fluida. L’aggiunta di odori aiuta i consumatori ad esplorare i sapori e a creare sperimentalmente nuovi cocktail”.

Loading...

Inserisci un commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Bicchiere Hi-Tech vi fa gustare l'acqua come cocktail perfetto