La puntualità assoluta dei treni giapponesi è famosa in tutto il mondo, ma nonostante questo stupisce il comunicato ufficiale con cui i dirigenti della Metropolitan Interciti Railway Company si sono scusati perché lo scorso 14 novembre un treno della linea Tsukuba Express è partito da una stazione con 20 secondi di anticipo: invece che lasciare la stazione di Minami-Nagareyama alle 9:44:40, il treno è partito venti secondi prima, alle 9:44:20.

Questo il testo del comunicato:  “Il treno 5255 (partenza per Akihabara 9: 17, ordinario Moriya) è arrivato alla stazione Minamiyukariyama in orario alle 9:43:40 il 14 novembre (martedì). L’equipaggio ha fatto salire i passeggeri a bordo dopo aver aperto la porta. Dopo di che, prima dell’orario previsto delle 9:44:40 sono state chiuse le porte senza controllare sufficientemente l’orario di partenza e il treno è ripartito alle 9:44:20. Di conseguenza, sebbene non vi fosse alcuna differenza rispetto all’orario della stazione, la partenza si è verificata circa 20 secondi prima del previsto. Si prega di notare che non ci sono reclami dei clienti a causa dell’accaduto“.

E’ forse il fatto che non ci sia stato nessun reclamo, ma che i dirigenti della linea abbiano sentito il bisogno di scusarsi pubblicamente che probabilmente stupisce di più chi non è abituato ad una tale puntualità dei treni.

E’ chiaro che la partenza anticipata di un treno può essere grave, perché può fare perdere il treno a chi arriva (puntuale) all’ultimo minuto, ma 20 secondi di differenza sembrano una differenza assolutamente trascurabile, per quanto vada detto che la normale puntualità dei treni giapponesi è tale che il ritardo cumulativo, su base annua, si misura in secondi: e quindi 20 secondi in quest’ottica sono una anomalia più unica che rara.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Scuse formali per il treno partito 20 secondi in anticipo: succede in Giappone