Per le competizioni più impegnative non basta essere allenati, ma serve anche avere un attrezzatura di alto livello: su sforzi prolungati, la qualità di scarpe, abbigliamento e accessori vari è determinante nell’aiutare a sopportare la fatica. Almeno, questa è l’idea comune, totalmente smentita da una donna messicana che ha corso una ultra-maratorna di 50 Km indossando gonna e sandali di gomma riciclata, e non solo è riuscita a concludere la gara, ma la ha addirittura vinta.

María Lorena Ramírez non passava inosservata tra gli oltre 500 concorrenti dell’ultra-maratona, provenienti da 12 diversi paesi: mentre tutti infatti indossavano costose scarpe da corsa, tute in Lycra, e avevano con sé borracce con speciali energy drink, la ragazza ventiduenne sembrava essere passata di là per caso, vestita più come una che stava andando a fare una passeggiata, piuttosto che una corsa. Ma la cosa non preoccupava la ragazza, che per vivere fa la pastora.

María Lorena fa parte della “tribù” dei Rarámuri, nativi della zona di Tarahumara, che hanno fama di essere i migliori corridori del Messico, ma nessuno comunque si aspettava che potesse vincere, davanti ad atleti allenati ed attrezzati in modo specifico, portandosi a casa il premio di 6.000 pesos (circa 300 €).

Non aveva nessun accessorio specifico”, racconta ancora un po’ stupefatto l’organizzatore della gara, Orlando Jiménez, “Non aveva nessun gel, nessun integratore energetico, occhiali e soprattutto quelle scarpe costose che chiunque indossa in queste gare in mezzo alle montagne. Solo una bottiglia d’acqua, un cappello e un fazzoletto”. E sopratutto, nessun allenamento, se non i 10-15 Km camminati ogni giorno per portare a pascolare il gregge.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Donna vince ultra-maratona correndo con gonna e sandali