Il musicista John Kaboff pensava di avere risolto tutti i problemi per il suo viaggio comprando un biglietto per il suo violoncello, ma invece si è trovato obbligato a scendere dall’aereo.

Posto a sedere per il violoncello

L’uomo doveva andare da Washington D.C. a Chicago, ed aveva comprato un biglietto per un posto a sedere per lo strumento, in modo da evitare che fosse trasportato in stiva con il rischio di danneggiamenti: una scelta costosa ma non insolita per molti musicisti.

Una volta a bordo, Kaboff è stato avvicinato da una hostess che gli ha detto che non poteva volare con il suo violoncello che occupava il posto in fianco a lui: a parere dell’hostess e del pilota, lo strumento poteva rappresentare un rischio per la sicurezza.

Secondo il personale di bordo, il fatto che lo strumento non fosse legato con le cinture e che toccasse leggermente il soffitto dell’aereo poteva costituire un pericolo. Inutili le spiegazioni di Kaboff, che da due decenni viaggia regolarmente con il suo strumento, che peraltro è nella lista degli strumenti autorizzati ad essere trasportati in cabina dell’American Airlines (la compagnia con cui Kaboff doveva effettuare il volo). Apparentemente, ad aggiungere confusione alla situazione ci sarebbe stato anche il fatto che il personale di bordo sembra avesse confuso lo strumento di Kaboff, un violoncello, per un contrabbasso, che non può invece essere trasportato all’interno della cabina passeggeri.

Un contrabbasso

Un contrabbasso: è più ingombrante di un violoncello

Fatto scendere dall’aereo

Nonostante i tentativi del musicista di spiegare le sue ragioni, non ha avuto altra possibilità che scendere dall’aereo: “Mi hanno detto che potevo scender di mia volontà, o che potevano farmi portare via con la forza”ha raccontato Kaboff ai giornalisti.

Una volta sceso dall’aereo, l’uomo è andato al personale di terra della compagnia e da quello del gate, che gli hanno confermato che il personale dell’aereo aveva commesso un errore e che lui avrebbe avuto diritto a salire su quel volo.

Kaboff è stato imbarcato sul successivo volo per Chicago, questa volta senza problemi, ed ha anche ricevuto le scuse da American Airlines per l’accaduto.

news
Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Musicista compra biglietto per il suo violoncello, e viene cacciato dall'aereo