Animali

Ricerca: i gatti preferiscono le persone al cibo

un gatto

I gatti hanno una reputazione di animali egoisti ed egocentrici, e di essere particolarmente “manipolatori” nei confronti degli esseri umani. Uno studio scientifico aveva ad esempio mostrato come i gatti riconoscano perfettamente la voce del padrone, e la ignorino consapevolmente.


Per questo motivo, i risultati di un nuovo studio sono per certi versi sorprendenti: è infatti emerso che l’interazione con gli esseri umani è lo stimolo preferito dai gatti, anche davanti al cibo.

Il metodo di ricerca

I ricercatori spiegano che i gatti interagiscono in modo molto vario con gli esseri umani, e possono essere educati a comportamenti specifici: ma se da un lato le ricerche confermano le elevate capacità socio-cognitive di questi animali, dall’altro l’opinione comune è che i gatti non siano animali particolarmente socievoli né addestrabili.

Secondo i ricercatori, questa contraddizione potrebbe essere legata al fatto che non è ben chiaro cosa i gatti preferiscono, cosa che può rendere difficile addestrarli. Per risolvere il problema, lo studio ha analizzato le preferenze di questi felini. Gli esperimenti hanno coinvolto sia animali domestici che randagi, per verificarne le reazione di fronte a quattro tipologie diverse di stimoli: cibo, interazione con esseri umani, odori, giocattoli.

Agli animali sono stati proposti tre di questi quattro stimoli, misurando il tempo per cui i felini interagivano con lo stimolo (e quindi il livello di interesse verso lo stimolo stesso).

un gatto dallo sguardo serio

Differenze individuali, ma preferenze chiare

I risultati mostrano una chiara variabilità tra gli individui, evidenziando quindi le differenze di carattere tra ogni animale, ma è emerso in modo altrettanto chiaro che lo stimolo preferito dai gatti è l’interazione con gli esseri umani, seguito poi dal cibo. Questo risultato vale sia per i gatti domestici che per quelli provenienti dal gattile.

L’esito dello studio è stato una sorpresa, dato che era quasi spontaneo attendersi che lo stimolo preferito fosse il cibo: i gatti mostrano dunque una “sensibilità sociale” decisamente superiore a quello che è il luogo comune.

 

Loading...