Non si è mai troppo vecchi per inseguire i propri sogni: ne è l’ennesima prova una sessantottenne canadese che ha intrapreso una carriera come cantante grindcore, genere a metà strada tra il death metal e l’hardcore punk. La donna si fa chiamare con il nome d’arte di “Grindmother”, un gioco di parole tra il genere e grandmother (nonna).

Tutto è iniziato nel 2014, quando il figlio della donna cercava una cantante per il suo gruppo grindcore, i Corrupt Leaders, e alla fine hanno deciso di lasciar provare anche la madre: “Stavamo registrando un EP, e lei è venuta a registrare una parte vocale come ospite. Appena ha iniziato, si vedeva che aveva una grande rabbia da esprimere”, racconta il figlio.

Dopo quest’esperienza, la donna ha fondato una propria band, che sta avendo successo internazionale: il video della loro canzone “History Repeats” è stato visto un milione e mezzo di volte su Facebook.

Quando i giornalisti hanno chiesto alla donna dove trovi questa rabbia da sfogare, lei spiega che quello per cui è arrabbiata è la condizione del mondo di oggi: “Ci sono un sacco di cose sbagliate”, dice. E il grincore per lei è un’ottima valvola di sfogo.

La donna ammette che molti dei suoi amici sono stupefatti del successo che sta ottenendo, non ultimo perché “non considerano il grindcore musica”. Ma per lei va bene così:” Quando ero giovane, i miei genitori dicevano che i Beatles e i Rolling Stone erano solo rumore, quindi capisco bene”, ha spiegato.

 

 

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Grindmother: nonna di 68 anni cantante grindcore