Il villaggio olandese di Hogewey apparentemente non ha nulla di anomalo: i suoi (pochi) abitanti vivono una vita normale, andando in giro per il villaggio, facendo acquisti, dormendo e mangiando come chiunque altro.

Ma in realtà, i suoi abitanti sono sotto strettissimo controllo: il villaggio in realà è un centro di salute mentale, concepito per dare una vita più normale possibile ai suoi residenti. Oppure quantomeno l’illusione di essa.

Gli abitanti vivono in gruppi di cinque o sei per casa, seguiti da uno o due infermieri. L’aspetto interessante è che le case sono arredate secondo lo stile in voga nel periodo in cui la memoria a breve termine dei pazienti (che sono quindi raggruppati di conseguenza) ha cessato di funzionare a dovere. E così si possono trovare case arredate in stile moderno, così come altre che sembrano ferme agli anni ’70.

Ci sono oltre 250 infermieri in giro per la città, che svolgono i compiti di cassieri, commessi, postini e tutti gli altri servizi. Non c’è il denaro, dato che tutti i servizi sono compresi nella retta mensile.

Il caso di Hogeway è stato preso come esempio da diversi specialisti di salute mentale, dato che permette di dare molta più serenità ai pazienti.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Il villaggio olandese dove tutti soffrono di demenza