Sono alla ricerca di una cura i medici indiani che stanno cercando di curare Rahul, un bimbo di tre mesi che qualche settimana fa è stato avvolto dalle fiamme, per la quarta volta, senza cause esterne.

Il piccolo ha dovuto essere ricoverato per curare le gravi ustioni. I medici ritengono che la ragione sia che per qualche motivo la pelle di Rahul traspira dei gas combustibili, ma quale sia la causa, e ancora di più come risolvere questa condizione, sono domande a cui i medici non sono ancora riusciti a rispondere.

Le “combustioni umani spontanei”sono episodi molto rari ma non sconosciuti: di solito però sono eventi singoli, mentre nel caso dello sfortunato bambino indiano c’è la ripetitività dell’episodio che rende l’evento ancora più anomalo.

l autocombustione è un fenomeno raro ma non impossibile

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Neonato indiano vittima di autocombustione, per la quarta volta