Animali

Riesce a fuggire dall’aggressione di un pitbull… ma poi la polizia le spara

Decisamente una pessima giornata per una 30enne di Berlino. La donna ha suonato alla porta dei vicini di casa, che però stavano facendo da dog-sitter al cane di alcuni conoscenti, un pitbull di due anni di nome Carlito.


Cane_che_ringhia

Per qualche motivo, appena aperta la porta, il cane è corso fuori dalla stanza dove si trovava ed ha aggredito la visitatrice, azzannandola ad una gamba. Le grida hanno richiamato gli altri vicini, che hanno tentato di soccorrere la donna anche tentando di usare dello spray al peperoncino per neutralizzare il cane, che però non ne voleva sapere di mollare la presa. Solo dopo diversi minuti il pitbull ha tolto i denti dalla gamba della donna.

Nel frattempo, era stata chiamata la polizia, che intendeva prelevare il cane per portarlo in un posto più al sicuro, ma i tentativi degli agenti non sono andati a buon fine. Il cane infatti continuava ad aggredire gli agenti o chiunque fosse a portata di tiro. Alla fine, gli agenti per difendersi hanno dovuto sparare all’animale, uccidendolo. Uno dei colpi sparati però ha colpito la porta di un’abitazione, dietro alla quale c’era la trentenne che era stata azzannata alla gamba dal pitbull. Il colpo l’ha ferita all’altra gamba. La donna è stata poi portata in ospedale, dove le sue ferite non destano preoccupazione, per quanto richiederanno un po’ di degenza.

Spiegel

Loading...