Un medico di Los Angeles ha lanciato l’allarme sulle conseguenze dell’uso del cellulare: sta infatti assistendo ad un aumento di pazienti che lamentano dolori articolari in seguito all’uso ripetuto dello smartphone per farsi dei selfie.

Il dottor Levi Harrison, un chirurgo ortopedico, ha detto che diversi pazienti sono venuti a lamentarsi di dolori ai polsi e di formicolio alle dita, la cui causa è stata ricondotta all’iper-flessione dei polsi durante i selfie fatti con i loro smartphone.

È una forma di tunnel carpale perché quello che succede è che questa iperflessione del polso causa nevrite neurologica mediana, in altre parole fondamentalmente il nervo si infiamma”, ha detto Harrison ai giornalisti.

Harrison ha detto che sta insegnando ai pazienti come tenere i loro telefoni per sforzare meno il polso e a fare esercizi che allevino l’infiammazione.

Il “polso da selfie” non è la prima patologia legata all’abuso degli smartphone: ad esempio, negli USA nel 2015 un paziente è stato operato
a San Diego per riparare un tendine dopo che aveva esagerato a giocare con Candy Crush (il ventinovenne aveva giocato quasi tutto il giorno per sei settimane), ed in Cina
una donna ha perso la vista dopo avere passato le ferie a giocare quasi ininterrottamente con lo smartphone.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

In crescita le patologie per “polso da selfie”