Un uomo turco di 55 anni rischia fino a cinque anni di prigione per “aver impedito ai funzionari pubblici di svolgere il proprio dovere”. Il suo crimine? Ha telefonato alla polizia 45.210 volte in un solo anno.

?eref Can, un uomo divorziato che vive nel distretto di Bayrampa?a di Istanbul, avrebbe chiamato la linea della polizia ben più di 100 volte al giorno tra il 15 maggio 2017 e il 15 maggio 2018, ma non ha mai presentato alcun tipo di denuncia o chiesto assistenza alla polizia. Invece, ha solo cercato di fare conversazione con chiunque fosse al telefono. A un certo punto, lo staff della polizia è diventato così irritato dall’abitudine insolita di Can che ha presentato una denuncia contro di lui al dipartimento di comunicazione ed elettronica della polizia di Istanbul. Dopo aver confermato che Can aveva chiamato il numero di emergenza 115 per un totale di 45.210 volte in un anno, gli investigatori lo hanno accusato di “ostacolo al servizio delle istituzioni pubbliche”.

L’autore del reato dovrà subire un processo presso il Tribunale penale di primo grado di Istanbul e, se sarà giudicato colpevole delle accuse mosse a suo carico, rischia una condanna fino a cinque anni. L’uomo si è già scusato con la polizia in una dichiarazione, dicendo che li ha chiamati incessantemente perché si sentiva solo, ma resta da vedere se per il giudice le sue scuse saranno sufficienti.

Ho divorziato da mia moglie circa due anni fa. Stavo consumando alcol continuamente. Ho chiamato la linea di emergenza perché mi sentivo depresso e solo. Mi pento delle mie azioni e non lo farò più”, avrebbe scritto l’uomo nella dichiarazione.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Si sente solo: chiama la polizia 45.000 volte in un anno (e adesso rischia la prigione)