Un personal trainer, nel tentativo di impedire ad un suo cliente di “mangiare fino alla morte” ha distribuito volantini a ristoranti da asporto della zona per invitarli a non servirlo.

Ogni anno, Mike Hind, un personal trainer di successo di Middlesbrough, nel Regno Unito, accetta un cliente gratuitamente e cerca di cambiargli vita in un anno. Hind è stato nominato miglior personal trainer nel Regno Unito l’anno scorso, e quindi arrivano migliaia di richieste per il suo “regalo annuale”. Quest’anno ha scelto un uomo di 27 anni di nome Dibsy, dopo aver visto lui e sua madre nel ristorante della sua palestra. Dibsy dice di non essere mai stato magro, ma oggi il suo peso eccessivo gli impedisce di vivere una vita normale. È single, non riesce a trovare un lavoro, deve farsi fare abiti su misura e ha bisogno di prenotare due posti in aereo quando vola.

Dibsy pesa 254 kg e ha recentemente avuto problemi cardiaci che lo hanno tenuto in ospedale per una settimana. Il verdetto del dottore è stato molto chiaro quanto drastico: “dieta o morte”. Dopo aver ascoltato la sua storia, il personal trainer Mike Hind ha deciso di allenarlo per un anno. Una delle prime cose che Mike ha fatto per aiutare il suo nuovo cliente è stato farlo bandire nei ristoranti locali da asporto.

Le prossime sei o sette settimane saranno difficili per Dibsy”, ha detto il personal trainer. “Quello che voglio, è che Dibsy venga da me per supporto e consigli: è abituato a rivolgersi ai take-away”.

I volantini con una foto di Mike e Dibsy che dicono “Salva Dibsy, l’obesità lo sta uccidendo” e “Non servire quest’uomo” sono stati distribuiti nei fast food di Middlesbrough. L’uomo patologicamente obeso potrà invece avere pasti sani e gratuiti da un nuovo ristorante aperto da Mike Hind.

Apparentemente Dibsy consumava 11.000 calorie al giorno, e ha ammesso che uno dei suoi grandi punti deboli è il tradizionale Middlesbrough Parmo, maiale impanato condito con besciamella e formaggio. L’apporto calorico è già sceso a 3.500 calorie al giorno, e ne brucia 2.000 grazie al nuovo regime di allenamento progettato per lui da Mike Hind.

È troppo grande per le attrezzature da palestra convenzionali, quindi dobbiamo fargli fare qualcosa di diverso”, ha detto il personal trainer al The Sun. “Si lavora con quel che si ha, abbiamo ideato una serie di esercizi che lo allenano senza esercitare troppa fatica su parti del suo corpo che non sono ancora in grado di gestirla”. E continua: “Abbiamo anche un monitor cardiaco per tutto il tempo, […] Lo sforzo suo cuore è qualcosa che dobbiamo tenere d’occhio, quindi se diventa eccessivo ci fermiamo e lo lasciamo riposare. Dobbiamo anche assicurarci che non si surriscaldi, quindi se sta diventando troppo caldo usiamo un ventilatore per rinfrescarlo”.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Personal Trainer fa “bandire” cliente obeso dai ristoranti, per aiutarlo a perdere peso