Un guardacaccia dell’Oklahoma è stato filmato mentre salvava un cervo (per essere più precisi, un wapiti) incastrato in una recinzione sparando ad entrambi i palchi (spesso impropriamente chiamati corna) dell’animale.

Il guardiacaccia della contea di Washita, Josey Branch, che era nel dipartimento solo da un breve periodo, ha risposto ad una chiamata da una proprietà della contea di Kiowa che parlava di un cervo con le corna impigliate in una recinzione elettrificata e nel filo spinato.

Branch ha posizionato una telecamera per filmare mentre ha sparato ai palchi dell’animale sopra le basi.

Poi ha sparato al filo e al telo di balle finchè la maggior parte non si è rotta”, ha scritto il dipartimento dei guardacaccia dell’Oklahoma Game su Facebook. “L’animale poi ha fatto la sua fuga e speriamo per continuare a diventare più vecchio e più saggio”.

La scelta di liberare l’animale a colpi di pistola è stata probabilmente dettata dalla necessità di non avvicinarsi troppo all’animale stesso, perché avrebbe potuto causare notevoli rischi, ma come si può immaginare non è mancata qualche critica, non ultima qualche accusa di “pericoloso esibizionismo” per avere posizionato la telecamera prima della liberazione.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Guardacaccia libera cervo a colpi di pistola