Durante un normale viaggio, un controllore di 44 anni stava seduto tranquillo un autobus pubblico che collegava Ellavadi, un villaggio tribale isolato, e il centro urbano regionale di Harur. Mentre l’autobus attraversava una grande foresta, l’autista del bus ha visto gli ispettori del dipartimento dei trasporti che gli facevano dal lato della strada: le ispezioni sono normali su questo percorso, ma né l’autista né il controllore, che ha anche il compito di vendere biglietti ai passeggeri, si aspettavano che scoppiasse una polemica.

Quando uno degli ispettori dei trasporti ha iniziato a controllare i biglietti, ha concentrato la sua attenzione su un passeggero. L’individuo, un uomo di 45 anni, apparentemente ubriaco, aveva un piccione tra le sue mani e stava parlando ad alta voce all’uccello. Piuttosto che riprendere il passeggero per la condotta disordinata, l’ispettore ha invece chiesto al controllore se il piccione avesse un biglietto per salire sull’autobus.

Il controllore ha detto di non aver fatto il biglietto del piccione perché il passeggero ubriaco non era salito a bordo dell’autobus con l’uccello. Il piccione invece si sarebbe appollaiato sul finestrino durante il viaggio e l’uomo l’avrebbe afferrato. Non credendo a questa storia, l’ispettore ha richiamato una regola ufficiale, che i controllori devono addebitare un ulteriore quarto della tariffa standard ad ogni passeggero che trasporta 30 piccioni.

Il controllore sosteneva che in ogni caso la regola non si applicasse a un singolo piccione. Tuttavia, l’ispettore ha scritto una citazione contro la compagnia degli autobus, la Tamil Nadu State Transport Corporation (TNSTC), ed ha multato il controllore per una somma non resa nota. Un rappresentante del TNSTC ha dichiarato che stanno lavorando duramente per evitare che episodi del genere capitino nuovamente in futuro.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Controllore punito per avere lasciato un piccione salire gratis sul bus