Probabilmente non è una sorpresa per nessuno il fatto che la pornografia possa dare aspettative irrealistiche di ciò che è davvero il sesso . Ma in che termini questa rappresentazione? Un gruppo di scienziati ha deciso di scoprirlo, e per farlo hanno analizzato i primi 50 video più visti su PornHub e hanno registrato “la frequenza degli orgasmi maschili e femminili, gli atti sessuali che inducono l’orgasmo (e se l’attività che induce gli orgasmi femminili includeva una qualche forma di stimolazione genitale) e indicatori uditivi (verbali, vocali) e visivi (corporei) dell’orgasmo”.

L’analisi ha scoperto che il 78% degli uomini, e solo il 18,3% delle donne, raggiunge con certezza l’orgasmo nei video porno popolari, spingendo alla conclusione che “le rappresentazioni di orgasmo maschile e femminile nella pornografia mainstream può a perpetuare credenze e aspettative non realistiche in relazione all’orgasmo femminile e alle prestazioni sessuali maschili”.

Il rischio, neanche troppo velato, per chi consuma troppa pornografia è dunque quello di sviluppare un idea distorta del sesso anche dal punto di vista del raggiungimento del piacere, con il rischio di trovarsi ad avere una vita sessuale reale insoddisfacente.

news

Loading...

Inserisci un commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Gli scienziati hanno analizzato gli orgasmi nei 50 video più visti su PornHub: ecco cosa hanno scoperto.