La prevenzione è fondamentale per evitare i tumori: ma a complicare le cose ci sono talvolta anche aspetti culturali. Ad esempio, sembra che in Thailandia molte donne considerassero eccessivamente imbarazzante sottoporsi al pap test, che però è fondamentale per individuare i primi sintomi di cancro dell’utero e poterlo così curare per tempo.

Per risolvere questo problema un ospedale della provincia di Kamphaeng Phet ha ideato una ingegnosa soluzione: fare indossare una maschera alle donne che si sottopongono al test e al personale medico. Grazie all’anonimato dato dalla maschera, le donne si sentirebbero molto meno imbarazzate e quindi più propense a sottoporsi al test. Le donne chiaramente devono comunque mostrare un documento d’identità al momento dell’accettazione, ma il personale di segreteria non è coinvolto nei test.

L’idea ha avuto notevole successo: non appena si è sparsa la voce che l’ospedale aveva introdotto questa curiosa modalità di esame, sono arrivate donne a dozzine per sottoporsi al test. Anche il governo regionale ha fatto i complimenti all’ospedale per l’iniziativa.

pazienti mascherate

Molti complimenti sono arrivati anche dal web, ma non sono mancate alcune critiche: alcuni commentatori infatti hanno obiettato che non è l’anonimato la giusta soluzione, ma piuttosto una educazione sull’importanza di questi esami,e del rapporto di fiducia con i medici.

news
Loading...

Inserisci un commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Ospedale offre maschere per le donne che si vergognano a sottoporsi al pap test