Quando si dice l’iroina: un documento riservato del governo americano finalizzato a prevenire le fughe di notizie è stato vittima esso stesso di una fuga di notizie, finendo in mano ai giornalisti.

Il documento dettagliava come il nuovo Segretario di Stato, Rex Tillerson, avrebbe dovuto prevenire la divulgazione di informazioni riservate, a partire da questioni riguardanti i dibattiti interni al dipartimento sulle politiche future.

Quando informazioni di questo tipo sono divulgate, viene frenata la volontà delle alte cariche governative di avere consigli solidi ed onesti, cosa che alla fine nuoce allo sviluppo di politiche consapevoli e alla reputazione dell’istituzione da cui è avvenuta la fuga di notizie”dice il documento.

Secondo il documento, il rischio di fughe di notizie scoraggerebbe i membri dello staff dal parlare liberamente e da dare le loro opinioni reali durante la definizione delle politiche, nel timore di cosa potrebbe pensare l’opinione pubblica se conoscesse nomi e cognomi di chi ha proposto specifici interventi, magari impopolari.

Il Dipartimento di Statom, non senza un certo imbarazzo, ha spiegato poi ai giornalisti che sono state prese delle misure per prevenire la circolazione di informazioni riservate. Ad esempio, il numero di persone che partecipano alle riunioni è stato ridotto, e inoltre la richiesta di informazioni riservate dovrà d’ora in poi essere effettuata telefonicamente o di persona, per prevenire la creazione di catene di email che sarebbero più esposte alla circolazione non autorizzata. Queste misure però non sono state efficaci neppure per proteggere il documento che definiva la strategia alla base della loro applicazione…

news

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Documento sulle fughe di notizie... vittima di fuga di notizie