Il calciatore ghanese Asamoah Gyan, è stato sanzionato per “taglio di capelli non etico” dalla federazione calcistica degli Emirati Arabi, paese dove attualmente Gyan gioca. Gyan in passato ha giocato anche in Italia: nell’Udinese nel 2003, nel Modena tra il 2004 e il 2006, e di nuovo nell’Udinese tra il 2006 e 2008. Attualmente l’attaccante milita nell’Al-Ahli, in prestito dallo Shanghai SIPG.

Il calciatore trentunenne è uno dei 46 giocatori sanzionati dalla lega calcistica degli Emirati Arabi (la UEAFA) per tagli di capelli “non opportuni”. La UEAFA infatti richiede che i tagli di capelli seguano specifiche linee guida, e gli arbitri sono incaricati di controllare che i giocatori rispettino quanto previsto. Ai giocatori che si presentano con tagli di capelli troppo appariscenti viene inviata una lettera di richiamo, con la minaccia di ulteriori azioni qualora non si provveda a “normalizzare” il taglio.

Gyan aveva presentato il suo nuovo taglio di capelli in occasione della Coppa delle Nazioni Africane, svoltasi in Gabon tra il 14 gennaio e il 5 febbraio scorsi, in cui il Ghana si è piazzato quarto.

Foto: Puma – mynewsdesk.com (cropped), CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46443011

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Ex-calciatore dell'Udinese colpevole di "taglio di capelli non etico"