Quando si guida di notte, è estremamente fastidioso incrociare un’altra auto con gli abbaglianti accesi: queste luci fanno esattamente quello che dice il nome, e oltre al fastidio c’è il rischio concreto di trovarsi disorientati dalla forte luce, con i rischi che ciò comporta.

La polizia cinese, per educare gli automobilisti, ha deciso di ricorrere ad una forma di contrappasso come punizione per la guida con gli abbaglianti accesi quando sarebbe vietato: infatti, oltre alla multa da 3000 yuan (circa 40 euro) e la perdita di punti sulla patente, i guidatori indisciplinati vengono fatti sedere su una speciale sedia di fronte al loro veicolo, e devono guardare per 60 secondi le luci abbaglianti accese. Questo dovrebbe fare passare loro la voglia di usare impropriamente gli abbaglianti, se non altro perché sono costretti a rendersi conto di quanto fastidio dia la cosa.

La prima a sperimentare questa insolita punizione è stata la polizia di Shenzen nel 2014, ed al tempo la cosa aveva sollevato grosse critiche, con molti che ritenevano la cosa anche inutilmente pericolosa per la vista di chi subisce il trattamento, oltre che illegale in quanto non è citata in nessun testo di legge.

Oggi però le cose sembrano cambiate, e quando la polizia di Weibo ha deciso di introdurre la stessa punizione, la reazione è stata quasi entusiastica: in un sondaggio online su un noto portale cinese, il 90% dei votanti si è detto a favore della punizione. Chissà se la ragione è che la gente è maggiormente infastidita da chi guida con gli abbaglianti accesi, oppure se la gente sta diventando generalmente intollerante e vendicativa…

Foto

news

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Automobilisti infastidiscono gli altri con gli abbaglianti: obbligati a fissare le luci della polizia