La competizione scolastica in Cina è molto forte, e i genitori cinesi cercano di fare di tutto perché i loro figli possano essere sufficientemente preparati per quando entreranno nel (difficile) mondo del lavoro. Fino a generare situazioni limite: ad esempio sono nati corsi manageriali per amministratore delegato, destinati ai bambini dai 3 anni in su.

Una di queste scuole si trova a Guangzhou, nella provincia del Guangdong: i corsi costano 50.000 yuan l’anno (circa 7.000 euro), e prevedono due lezioni a settimana. Durante le lezioni vengono fatte attività come completare frasi e costruzioni con mattoncini, che francamente non sembrano nulla di particolare ma le presentazioni dei corsi assicurano che permetteranno ai bambini di diventare leader vincenti ed energici.

Sono in molti a mettere in dubbio l’utilità di questo tipo di corsi per bambini, e alcuni sostengono che servono più ai genitori che ai piccoli: mandare i figli a scuole di questo tipo è diventato uno status symbol, e più costa la scuola maggiore è l’interesse che attira.  Per i bambini però l’effetto potrebbe essere addirittura più nocivo che benefico: sovraccaricare bambini così piccoli di attività può portarli ad essere stressati ancora prima di iniziare le elementari.

Un genitore intervistato dai giornalisti ammette che secondo lui i corsi non servono a nulla, perché i bambini passano sicuramente più tempo a giocare che a imparare qualcosa, ma dato che al corso partecipavano tutti gli altri bambini delle famiglie ricche della zona residenziale dove vivono “non potevamo certamente rimanere indietro”.

news