Un tentativo di miracolo del pastore  Lethebo Rabalango è finito in tragedia durante una celebrazione a Polokwane, in Sudafrica.

Il fondatore della congregazione cristiana dell’assemblea del Monte Zion voleva dimostrare che, se Gesù aveva camminato sulle acque, anche lui poteva  fare qualunque cosa: per darne prova ai fedeli presenti, ha invitato una giovane donna a partecipare ad un miracolo dal vivo, chiedendole di distendersi e chiedendo ai suoi assistenti di posare su di lei la grossa cassa degli altoparlanti.

Come se non bastasse, il pastore è salito sulla cassa, ad aggiungere il suo peso: la sua idea era mostrare come Gesù potesse dare la forza per resistere a qualunque sofferenza.

Durante tutta la dimostrazione, la donna è rimasta ferma e in silenzio, ma è solo quando finalmente il pastore ha finito il suo discorso, e i suoi assistenti hanno spostato la cassa, che i presenti si sono resi conto che la ragazza era in realtà svenuta. Dopo un tentativo di rianimazione da parte di alcuni dei fedeli, la ragazza ha ripreso conoscenza, ma lamentava forti dolori ed è stata portata in ospedale, dove è deceduta poco dopo a causa di gravi lesioni interne.

Rabalango però non sembra essersi fatto turbare dalla morte della giovane: anzi, ha pubblicamente accusato la ragazza di essere responsabile dell’accaduto, sostenendo che lei aveva troppa poca fede e non era in grado quindi neppure di affrontare il “semplice compito” che le era stato affidato.

Foto

news

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Donna uccisa da pastore che tenta di curarla mettendole una pesante cassa addosso