In cina l’8 è considerato un numero fortunato: probabilmente però cambierà idea un imprenditore cinese, di cui è stato reso noto solo il cognome, Liu, che sperava di essere sotto la protezione di questo numero ma si è trovato invece nei guai proprio per causa di questo.

Otto in cinse si pronuncia ba ed è molto simile al suono fa della parola facai, ovvero diventare ricco: per questo c’è una vera e propria corsa ai numeri di telefono e di targa che contengono questo numero, con molti che pagano pur di avere un numero che contiene più otto possibile.

Dopo avere comprato il suo furgoncino per 30.000 yuan (circa 4.000 euro), Liu ne ha spesi ben un milione (140.000 euro) per assicurarsi una targa composta da soli otto, nella convinzione che questo lo avrebbe protetto da incidenti stradali e guasti, e gli avrebbe portato fortuna anche nel lavoro. Le cose però hanno preso subito una piega completamente diversa.

Infatti già il primo giorno Liu è stato fermato 8 volte dalla polizia (se non altro, il numero si è ripresentato anche in questo), e l’ironia è che il motivo era che gli agenti erano insospettiti proprio dall’inusuale targa, tanto più che era messa su un furgoncino economico, cosa che li spingeva a pensare che la targa fosse grossolanamente falsa.

In realtà tutti i documenti di Liu erano in regola e alla fine, tutte e otto le volte, gli agenti lo hanno lasciato andare. Resta però il fatto che essere fermato per otto volte già il primo giorno di circolazione non era certo il tipo di fortuna su cui contava Liu…

Foto

news

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Spende un capitale per una targa con numeri fortunati: fermato 8 volte il primo giorno