Salute

Chirurghi salvano la mano amputata di uomo, cucendogliela sulla gamba

la radiografia dopo l'intervento

Un gruppo di chirurghi cinesi ha recentemente cucito la mano di un uomo sulla sua gamba, allo scopo di salvare l’arto che era stato amputato in un incidente sul lavoro. La mano è stata lasciata cucita sulla gamba per un mese, e poi riattaccata al braccio.


la mano cucita sulla gamba

L’uomo, di cui si conosce solo il cognome, Zhou, aveva perso la mano a causa di una lama che glie l’aveva staccata dal braccio: immediatamente è stato portato in ospedale, dove però i chirurghi hanno riscontrato che il braccio era troppo danneggiato per tentare di riattaccarla immediatamente, come sarebbe necessario in questi casi. Un arto staccato può essere riattaccato se si riesce a completare l’intervento entro qualche ora al massimo, ma perché ciò sia possibile è necessario che il taglio sia netto in modo che sia possibile riconnettere i tessuti.

Dato che non era possibile riattaccare la mano al braccio, i chirurghi hanno deciso di attaccarla temporaneamente al polpaccio: in questo modo, sarebbe stata irrorata di sangue e sarebbe potuta essere conservata per un tempo quasi illimitato. Nel frattempo, il braccio dell’uomo avrebbe potuto essere curato e preparato per riattaccare la mano.

Un mese dopo, i chirurghi hanno sottoposto l’uomo ad un nuovo intervento durato dieci ore, nel quale gli hanno riattaccato la mano al braccio. Ora l’uomo è stato dimesso, ed ha già recuperato un uso parziale della mano, anche se con la terapia di riabilitazione le cose dovrebbero migliorare ulteriormente.

Il dottor Tang Juyu, a capo dell’equipe che ha operato l’uomo, aveva già effettuato un intervento di questo tipo in passato: per quanto ancora rare, operazioni con questa tecnica stanno aprendo nuove frontiere per salvare le vittime di incidenti da amputazione

Loading...