Motori Salute

Perché il guidatore non soffre il mal d’auto?

essere alla guida riduce i disturbi

Se soffrite di mal d’auto, saprete probabilmente che essere alla guida comporta molti meno fastidi che essere passeggeri. Ma perché? In precedenza, si riteneva che il mal d’auto avesse qualcosa a che fare con l’incoerenza delle informazioni tra i diversi sensi (gli occhi vi dicono che sieste fermi dentro l’auto, ma il corpo riceve sensazioni di movimento), e qualcuno attribuiva ciò ad una sovra-stimolazione dell’orecchio interno.


essere alla guida riduce i disturbi

Uno studio condotto dall’Istituto Navale Israeliano per la Medicina Iperbarica, ha scomposto i diversi aspetti dell’esperienza del viaggio in auto, costruendo una speciale macchina “generatrice di nausea”, ed in  alcuni casi i soggetti erano stati collegati assieme attraverso speciali caschi dove un partecipante controllava i movimenti della testa e la rotazione degli altri.

in alcuni casi, i partecipanti sono stati collegati meccanicamente con dei caschi

E’ emerso il fatto che “essere in controllo” riduce notevolmente la nausea rispetto a subire passivamente i movimenti: i ricercatori ritengono che a influenzare il livello di nausea  in modo determinante sarebbero fattori legati alla percezione del movimento e alla “previsione” dello stesso.

Loading...