Computer

Ragazzino giapponese gravemente ammalato dopo tre settimane di “full immersion” in GTA5

una scena di GTA5

Grand Theft Auto V è un gioco che sta avendo un successo enorme (oltre 11 milioni di copie vendute solo  il primo giorno di vendita), e può appassionare molto. Ma a volte c’è chi esagera.


Un ventottenne giapponese è stato arrestato dopo che la salute del suo figliastro di nove anni ha iniziato a deteriorarsi. E’ emerso che l’uomo, che aveva sposato la madre del bambino a fine 2012, lo obbligava a giocare tutti i pomeriggi a GTA 5 per tre ore ininterrottamente, mentre la madre di lui era fuori.

una scena di GTA5

Questo rozzo tentativo di stringere un legame con il bambino condividendo la propria passione per i videogiochi ha avuto però effetti collaterali, perché lo stress del gioco (che peraltro sarebbe vietato ai minori di 18 anni per i contenuti violenti) ha minato la salute del bambino, che manifestava nausee, mal di testa e ritmo cardiaco accelerato.

L’uomo,  Maasa Kawabata, però non ha voluto interrompere le sessioni di gioco nonostante i problemi di  salute manifestati dal bambino, problemi di cui difficilmente non si era accorto considerato che Kawabata è infermiere.

Loading...