Una rapina in un villaggio sull’isola di Guam è finita in modo decisamente insolito, con il rapinatore abbracciato alla vittima per scusarsi del tentativo.

Genevie Santos, che lavora come impiegata nella sala giochi “Lucky Land”, ha raccontato che mercoledì notte è entrato un uomo con una maschera da sci sul volto, minacciando con una pistola i clienti e ordinando a otto di loro di distendersi per terra altrimenti “gli avrebbe sparato”.

L’uomo ha poi minacciato la ragazza, che era in compagnia del fidanzato, intimandole di consegnare il denaro in cassaforte: Genevie ha eseguito terrorizzata i suoi ordini, consegnandogli anche la patente del fidanzato ed i contanti che i due avevano addosso.

Il rapinatore avrebbe a questo punto restituito 10 dollari alla ragazza, che sotto shock mormorava che non avevano più soldi neanche per rifare la patente.

Il video di sorveglianza mostra il rapinatore abbracciare e baciare sia Genevie che il suo fidanzato: “Mi dispiace, non ho scelta. Nessuno vuole assumermi. Mi spiace che sia toccato a voi”, ha detto ai due.  “Ero ancora più terrorizzata”, racconta la ragazza.

Nonostante il parziale pentimento, il rapinatore è comunque fuggito con il bottino, circa 5.000 dollari in contanti.

un ladro

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Rapinatore si pente durante il colpo: abbraccia la vittima e le chiede scusa