All’incrocio tra due delle principali arterie di Kinshasa, in Congo, la direzione del traffico è stata affidata a due “robot” che hanno sostituito i semafori e i poliziotti umani.

Si tratta di qualcosa di più che semafori antropomorfi che riprendono le forme dei poliziotti (anche negli occhiali da sole che gli agenti umani indossano sempre, anche se il robot non ne avrebbe bisogno), come può sembrare a prima vista: in un certo senso, il loro ruolo principale è quello di fare da spaventapasseri per scoraggiare automobilisti e motociclisti dal violare il traffico. Ma i robot sono dotati anche di diverse telecamere che trasmettono i video alla centrale del traffico, da cui vengono fatte partire le multe per chi eventualmente non si comportasse secondo le regole.

robot-poliziotti a kinsasha - da youtube

Apparentemente il nuovo sistema funziona molto bene, e le infrazioni al traffico sono significativamente diminuite, e il governo pensa di utilizzarli in modo più diffuso per ridurre gli incidenti nel paese (e, qualcuno aggiunge malignamente, per fare più multe), anche se non tutti sono contenti: qualche abitante si lamenta che i poliziotti umani non avrebbero dovuto essere tolti dalla strada perché in certe situazioni la loro presenza non può essere sostituita dal robot, e quindi un poliziotto “vero” dà più sicurezza.

https://www.youtube.com/watch?v=2_QsY7govq0

news

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Robot al posto dei semafori in Congo