Scienza e Tecnologia

Volete scoprire che carte ha l’avversario a poker? La scienza dice di guardare le braccia e non la faccia

il poker però è un gioco di fortuna dove l'abilità conta poco

La capacità di rimanere impassibili mentre si guardano le proprie carte è tipica dei bravi giocatori di poker. Ma è davvero impossibile capire le loro emozioni? Secondo una ricerca scientifica, basta guardare le braccia.


il poker però è un gioco di fortuna dove l'abilità conta poco

I ricercatori hanno fatto vedere dei filmati (senza audio) di un torneo di poker a una serie di soggetti non professionisti. Ne è emerso che mentre guardando i filmati normali (che riprendono i giocatori dal busto in su) l’effetto è neutrale, indicando che i giocatori nascondono bene le proprie emozioni, se si ritaglia il filmato mostrando solo le braccia, il soggetto riesce ad intuire la qualità della mano del giocatore.  Al contrario, ritagliando solo la faccia il soggetto tende a sbagliare valutazione, indicando che i giocatori tendono a dare segnali ingannatori con il proprio volto.

Purtroppo, resta però il fatto che un’altra ricerca scientifica ha evidenziato che nel poker conta la fortuna molto più che l’abilità, con una serie di esperimenti che hanno coinvolto esperti contro giocatori novelli.

Loading...