Una ragazza stava camminando per le vie di Nakano, vicino a Tokio, quando si è trovata di fronte un uomo che le ha puntato un coltello addosso intimandole: “Dammi tutti i soldi che hai e nessuno si farà male”. La ragazza ha tirato fuori il portafoglio, consegnando al rapinatore quello che aveva, circa 3.000 yen (pari a circa 22 euro).

Di solito queste brutte esperienze finiscono così, ma in questo caso i fatti hanno avuto un prosieguo piuttosto surreale.

Qualche secondo dopo, infatti, la ragazza ha chiesto al rapinatore: “Uhm, potresti darmi indietro 2.000 yen? Devo pagare delle bollette”. “Oh, capisco” ha risposto l’uomo, accontentando la ragazza e andandosene via solo con 1.000 yen.

La ragazza non sa spiegare perché abbia fatto quella richiesta e neppure perché il rapinatore abbia accettato di restituirle i soldi: difficile dire se fosse stato comprensivo oppure sia rimasto sorpreso dalla richiesta.

La ragazza ha comunque denunciato l’accaduto alla polizia: qualcuno ha suggerito che poteva lasciare perdere la cosa, dato che il rapinatore avrebbe dimostrato di essere una brava persona, ma altri osservano che se davvero l’uomo fosse stato una brava persona, non andrebbe in giro a rapinare la gente.

 

domandare è lecito

 

news

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Rapinata, chiede al rapinatore: “ridammi i soldi”. Lui lo fa.