Cronaca Nera

Ladro chiama la polizia: aveva trovato un cadavere nella casa che stava derubando

un ladro ha deciso di telefonare alla polizia

La polizia spera che l’esperienza convinca il topo d’appartamento a cambiare vita e mettersi sulla retta via. Sicuramente, il trauma se lo ricorderà per molto.


Un uomo si era introdotto in una casa di Hamilton, in Nuova Zelanda,  convinto che fosse vuota, allo scopo di sottrarre denaro ed oggetti di valore. Il ladro però, al buoi si è trovato ad andare a sbattere contro qualcosa di inaspettato: il cadavere del padrone di casa che pendeva dal soffitto. Il proprietario dell’appartamento infatti non era andato in vacanza, come credeva il ladro, ma si era invece suicidato.

un ladro ha deciso di telefonare alla polizia

Lo spavento è stato grande per l’uomo, che ha iniziato a urlare per il terrore, svegliando tutti i vicini di casa. Ma è stato il ladro stesso a chiamare la polizia, per avvisarli del ritrovamento del cadavere. Si può immaginare lo stupore degli agenti quando hanno sentito la telefonata che probabilmente iniziava più o meno con “Pronto, polizia? Sto rapinando un appartamento e vorrei che venisse un agente”. I vicini hanno spiegato poi che avevano sentito le urla, ma tutti avevano pensato ad una lite domestica e non avevano ritenuto di chiamare le forze dell’ordine.

La polizia probabilmente non ha denunciato il ladro per il tentativo di furto, in considerazione che il ladro ha immediatamente chiamato gli agenti quando ha trovato il cadavere, e perché sono convinti che lo spavento avuto dall’aspirante ladro sia già una lezione per l’uomo.

Loading...