Un uomo è stato arrestato per omicidio, perché ha fatto inavvertitamente partire una chiamata al 911 mentre progettava l’uccisione.

Scott Simon, di Pompano Beach in Florida, stava parlando con un altra persona delle sue intenzione di seguire a casa un certo Nicholas Romondo Walker, e di ucciderlo. Simon però aveva il telefono in tasca e nella concitazione  è partita per errore una chiamata al 911, il numero di emergenza negli USA, permettendo alle autorità di registrare la telefonata.

telefono

Sfortunatamente, la telefonata è avvenuta solo pochi minuti prima che Simon mettesse in atto il suo piano, e gli agenti non sono riusciti ad intervenire in tempo per salvare la vita a Walker, che è stato colpito da diversi colpi d’arma da fuoco mentre viaggiava sulla Interstatale 95, con l’auto senza controllo che si è schiantata sul guard rail prendendo fuoco. Solo dopo qualche minuto sono giunti sul posto gli agenti della Florida Highway Patrol.

La telefonata sarebbe partita mentre Simon e il complice rompevano il finestrino di un’auto da utilizzare per l’omicidio, ed è proseguita per tutta la durata del crimine: solo dopo l’arresto gli operatori hanno riagganciato. Per poco gli agenti non sono riusciti ad arrivare in tempo per impedire l’omicidio, ma se non altro la polizia dispone prove inconfutabili di come è avvenuto il crimine.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Chiamata partita per sbaglio fa scoprire piano per un omicidio