Molte imprese cinesi assumerebbero occidentali per “recitare” la parte del manager, in modo da darsi un aria più internazionale. Si tratterebbe di una tattica di business molto diffusa, e applicata sia per interfacciarsi con le aziende occidentali che con i concorrenti locali.

uomo-d-affari

Il lavoro per gli occidentali assunti è estremamente facile: non serve conoscere il cinese, anzi in molti casi non serve neppure parlare ma è sufficiente fare presenza. A volte non serve neppure incontrare potenziali clienti o partner, ma la controfigura viene semplicemente messa in un ufficio vicino all’ingresso, con ampie vetrate, dove i visitatori la possono vedere lavorare. L’unico requisito è quello di avere un aspetto professionale in giacca e cravatta.

Sarebbero sempre di più gli occidentali che si offrono per questi lavori, allo scopo di avere un guadagno rapido e facile, e starebbero anche nascendo agenzie di collocamento specializzate nel trovare queste “controfigure”.

La ragione di questa pratica sarebbe da ricondurre alla tradizione cinese che affida molta importanza al volto e soprattutto all’idea diffusa che essendo le nazioni occidentali molto sviluppate, se un’azienda cinese assume degli occidentali allora deve essere particolarmente di successo.

CNN

Loading...

1 commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Le società cinesi assumono “controfigure” occidentali per “sembrare di successo”