Lavoro Sesso

Pulizie sexy creano scandalo in Texas

Per avere successo nel lavoro, si sa, bisogna essere creativi, ed è importante differenziarsi dalla concorrenza: sicuramente è quello che ha fatto Melissa Borrett con la sua azienda, anche se oltre ad attirare molti clienti è ha attirato anche molte critiche ed un indagine della polizia.  La Borrett, ventiseienne di Lubbock, Texas, ha avviato una piccola impresa di pulizie domestiche. Solo che le cameriere lavorano… nude.


cameriera-sexy

Come è facile intuire, l’idea della donna ha attirato diverse accuse di esse l’ennesima “mercificazione del corpo femminile”, e anche un’indagine dalla polizia che considerava l’impresa di gestire una forma di prostituzione. Ma la Borrett respinge al mittente le accuse: “Se una cameriera accettasse ‘mance’ per contatto fisico, sarebbe immediatamente licenziata, e ulteriori richieste di servizi dal cliente non sarebbero più accettate”.

Nonostante la particolarità, la Borrett ci tiene a sottolineare che il suo servizio è un servizio “innanzi tutto di pulizie”, e non di spogliarelli. “Puliamo, cuciniamo e mettiamo in ordine, questo è la nostra attività principale”.

Il servizio, neanche a dirlo, sta avendo un ottimo successo, tanto che la Borrett avrebbe alzato i prezzi (da 100 dollari all’ora a 175) e ampliato ulteriormente il numero di collaboratori: oltre alle cameriere, ora la ditta dispone anche di diversi “maggiordomi sexy”, per accontentare anche le fanciulle che vogliono avere la casa rassettata… gustandosi l’occhio.

ABC News

Loading...

1 commento