Il presidente della Royal Society of Chemistry, David Phillips, ha accusato qualche settimana fa di essere i film di James Bond ad avere dato una cattiva fama all’energia atomica, e specialmente i “cattivi” dei film. A partire dal Dr. No, che costruisce una centrale personale con cui vuole distruggere il mondo dal suo nascondiglio nei Caraibi, e alla fine muore cadendo nella vasca di raffreddamento del suo reattore.

Sean_Connery_007_thumb

Milioni di persone hanno iniziato a pensare all’energia nucleare come uno strumento per il male”, sostiene la Royal Society. Il presidente aggiunge: “I combustibili fossili sono dannosi e dovrebbero esserne completamente eliminato l’utilizzo, per vivere in un ambiente sano” “Ma non stupisce che quando si discute di energia nucleare il pubblico abbia dei preconcetti e sia scettico”.

Ma il Green Party inglese dissente nettamente dalle parole di Phillips: “I film hanno solo riflesso le preoccupazioni e i problemi reali dell’energia nucleare, non li hanno creati”.

Orange
news
Loading...

3 commenti

Inserisci un commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

“L’energia nucleare? Ha una cattiva fama per colpa dei film di James Bond”