La polizia di Raccoon, in Pennsylvania ha denunciato un uomo, il 66enne Wayne Comet Cripe, per avere messo una microspia nella camera da letto dell’ex-moglie. I due si sono separati qualche anno fa, ma vivono ancora nella stessa casa, dormendo in camere da letto diverse.

microfono_thumb

L’uomo si è giustificato spiegando che era stanco di sentire la donna fare sesso con i suoi nuovi fidanzati, e voleva usare il microfono per assicurarsi che non ci fosse nessuno in casa prima di rientrare.

Ma quando l’ex-moglie ha trovato il microfono non ha apprezzato il metodo usato per “non disturbare”, decidendo invece di denunciare l’accaduto alla polizia.

Huffington Post
news
Loading...

Inserisci un commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Mette microspia per spiare la vita sessuale dell’ex-moglie: “è per non disturbare”