Sempre più di frequente vengono condivise su internet immagini di maltrattamenti di animali, che raggiungono spesso una grande diffusione perché molti amanti degli animali si sentono particolarmente colpiti e quindi tendono facilmente a commentare e condividere a loro volta le immagini.

cagnolino_thumb[4]_thumb

Ma non sempre le storie che vengono raccontate sono vere: in alcuni casi si tratterebbe di foto e storie messe in circolazione al fine preciso di sfruttare la risonanza che gli amanti degli animali, in buona fede, finiscono per dare a questo genere di materiale. Peraltro, in qualche caso la “falsità” della condivisione è resa particolarmente evidente da titoli o commenti del tipo Facebook donerà 5 centesimi per ogni volta che qualcuno condividerà questa immagine”, un espediente di spam particolarmente vecchio e ingenuo in cui però qualcuno sembra continui a cadere.

Lo scopo di queste condivisioni “artificiali” varierebbe molto, e spazierebbe dallo scherzo di cattivo gusto, in cui l’autore è solo in cerca di notorietà, a veri e propri attacchi hacker, dove si cerca di fare scaricare all’ignaro utente virus e trojan.

Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Amanti degli animali a rischio hacker?