Molti anni fa, durante il processo a Willlie Sutton, che rapinò più di 100 banche tra il 1920 e il 1950, il giudice gli chiese: “Perché rapina le banche?” “Perché è lì che ci sono i soldi”, rispose Willie.

Ma evidentemente non tutti la pensano così. Lavelle Hopkins di Hughes Springs ha assaltato… una biblioteca. Il 23enne è entrato all’orario di apertura, ha chiesto di poter usare un computer, ma a questo punto ha detto di avere dimenticato qualcosa in auto. Quel “qualcosa” era una pistola. Hopkins ha puntato la pistola contro i presenti, intimando che gli fosse consegnato il denaro in cassa. Inutile i tentativi di spiegargli che la biblioteca non aveva una cassa.

biblioteca

Alla fine il giovane si è accontentato di un barattolino con delle donazioni, contenente meno di 100 dollari. La sua carriera di fuorilegge in fuga è durata poche ore. La polizia lo ha arrestato il giorno stesso: Hopkins, quando ha chiesto di usare il computer, aveva lasciato il suo vero nome ed indirizzo.

Houstonpress

Loading...

2 commenti

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Tenta rapina a mano armata (con ostaggi)… in biblioteca