Piotr Kucy è morto. O almeno, è quanto continua a spiegargli la burocrazia polacca, sebbene lui si senta in ottima forma. Kucy era stato riconosciuto come l’uomo affogato in agosto nelle vicinanze della città  di Polkowice, nel sud della Polonia, ma lui in realtà  era semplicemente fuori città  da qualche tempo. Solo quando è rientrato in città  alcuni giorni dopo il suo funerale, ci si è accorti dello scambio di persona. Ma da quel giorno, Piotr Kucy è in lotta con la burocrazia polacca che insiste nello spiegarli che lui è deceduto, nonostante si sia più volte presentato di fronte agli impiegati governativi in carne ed ossa.

La situazione comporta non poche difficoltà  per l’uomo, che se da un lato non deve più pagare le tasse, dall’altro non può neppure essere assunto per un lavoro, e neppure curato in ospedale dal servizio sanitario.

Yahoo! News

Loading...

2 commenti

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Polacco non riesce a convincere il comune che è vivo