In Australia lo Stato paga il rifacimento del seno alle soldatesse. Questo è quanto è trapelato dalle affermazioni di un medico di Sydney, che ha eseguito operazioni di ingrandimento del seno, a spese dello stato, a due soldatesse negli ultimi mesi. “Le due donne mi hanno detto che volevano un seno più grande e che sarebbe stata la Marina a pagare il conto. Io mi sono limitato a fare il mio lavoro”, ha dichiarato.
La storia ha sollevato numerose polemiche, dato che gli interventi, dal costo di diverse migliaia di euro, non avevano “giustificazione medica”, cioè non erano necessari per la salute fisica delle pazienti. La Marina Australiana si difende, spiegando che in materia sanitaria tengono conto non solo degli aspetti fisici, ma anche di quelli psicologici, e pertanto che può accadere che dopo un’adeguata valutazione medica, venga deciso di consentire alla “paziente” di ritoccare il proprio aspetto, qualora venga dimostrato che è causa di sofferenza psicologica. Ma, assicurano, non è una pratica di routine.

TgCom

[tags]soldatesse, esercito, seno, silicone, notizie strane[/tags]

Loading...

1 commento

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Lo Stato paga il seno nuovo alle soldatesse depresse