Szeto Ching-han aveva chiesto un bicchiere d’acqua alla sua cameriera Manik. Ma quando ne ha sentito l’odore, si è insospettita, e dopo essersi rifiutata di berla, ne ha tenuto un campione da analizzare, che ha rivelato il contenuti di urina.

La donna ha denunciato per tentato avvelenamento la cameriera, che si è giustificata sostenendo che sarebbe stato un errore ed in realtà l’urina, mescolata a delle erbe, era  destinata ad una maschera di bellezza: “un trattamento tipico del suo paese di provenienza, l’Indonesia”, ha sostenuto il suo avvocato.

Il giudice ha riconosciuto che la padrona non aveva bevuto l’urina, e che comunque non avrebbe messo a rischio la sua salute, ma ha comunque condannato la cameriera a sei giorni di prigione “per dare il corretto messaggio all’opinione pubblica”.

Reuters

[tags]cameriera, padrone, urina, Hong Kong, notizie divertenti[/tags]

Loading...

3 commenti

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Cameriera serve urina al datore di lavoro