Animali

USA: contraccettivi per scoiattoli

Simpatici, laboriosi, carini. Gli scoiattoli sono piccoli mammiferi adorabili, ma con un difettuccio: sono più prolifici dei proverbiali conigli. Per ovviare al problema a Santa Monica, in California, si è deciso di mettere in pratica il “controllo delle nascite”, attraverso un vaccino contraccettivo che, oltre a ridurre i rischi di diffusione di malattie, eviterà  di dover ricorrere alla soppressione degli animaletti.


Con questa soluzione, l’amministrazione comunale spera quindi di mettere a tacere le numerose associazioni animaliste che negli anni passati hanno duramente criticato le varie campagne di soppressione di massa operate ai danni dei piccoli roditori. “Non vogliamo sopprimere gli scoiattoli, se possiamo evitarlo” ha spiegato al Los Angeles Times Joe McGrath, capo del servizio di supervisione dei parchi cittadini.

Il problema non è solo di quantità  di scoiattoli in circolazione ma anche di emergenza sanitaria. Dal 1998, Santa Monica si è più volte guadagnata la palma di città  con il maggior numero di scoiattoli, che solo a Palisades Park – uno dei parchi principali della città  – sono più di mille, ognuno dei quali partorisce da tre a sei cuccioli circa due volte all’anno e questo può comportare più di un rischio.

Secondo McGrath questi animali “possono essere aggressivi e portatori di malattie”, esattamente come i topi. “Tanto maggiore è la loro popolazione – ha aggiunto Gail Van Gordon, entomologo presso il Dipartimento sanitario di Los Angeles – tanto più alto è il rischio di diffusione di un’epidemia“.

TgCom

Loading...