Una donna cinese rischia di perdere la vista dopo essersi sottoposte a numerose “sedute” di calci e pugni che credeva le avrebbero risolto i problemi di salute. L’anziana era infatti convinta che essere colpita in testa e in altre parti del corpo l’avrebbe fatta guarire dai suoi malanni.

Apparentemente la donna (di cui si sa solo il nome di battesimo,Bao) aveva seguito le indicazioni di un “terapista” che diceva di seguire la scuola dello “shock naturale”, e aveva deciso di sottoporsi a due-tre sedute di un’ora ogni settimana in cui veniva colpita e bastonata. E pagava per questo.

Dopo essersi sottoposta a ben 160 “sedute”, la donna si è resa conto che non solo la sua salute non stava migliorando, ma stava avendo nuovi problemi, a partire da problemi alla vista: ha notato infatti una perdita di visione dall’occhio destro. Bao ha subito informato i suoi “terapisti”, ma questi la avrebbero rassicurata che era una reazione normale e temporanea.

Dopo che la vista è ulteriormente peggiorata, la donna si è sottoposta alla visita di un medico qualificato, che le ha diagnosticato una cataratta da trauma. A questo punto la donna si è rivolta di nuovo ai suoi “terapisti”, ma si sarebbe lasciata convincere nuovamente a sottoporsi a sedute di “shock naturale”, e che queste avrebbero curato i suoi problemi di vista.

Solo dopo che la donna ha completamente perso la vista all’occhio destro e le è rimasta solo una capacità minima di vedere dall’occhio sinistro la donna si è finalmente decisa a interrompere le assurde cure e a denunciare i suoi “terapisti”: il processo si è concluso da poco, e la il “club dello shock naturale” è stato condannato a risarcire la donna con 100.000 yuan, pari a circa 15.000 euro.

Le medicine alternative sono ampiamente diffuse in Cina, ma la terapia dello shock naturale ha lasciato a dir poco perplessi tutti quelli che ne hanno sentito parlare quando la storia è diventata di pubblico dominio, increduli che qualcuno abbia potuto veramente credere ad una cosa del genere.

news