Alex Assali è fuggito dalla Siria nel 2007, e dopo un lungo e pericoloso viaggio (per lo più percorso a piedi) è arrivato in Germania. Da allora ha fatto di tutto per cercare di non essere un “peso” per la sua nuova patria adottiva, verso la quale sente una grande gratitudine per la nuova vita che gli ha permesso di iniziare.

Assali ha deciso che doveva sdebitarsi in qualche modo, e per farlo ha deciso di darsi da fare per sfamare i senzatetto di Berlino, la città dove oggi vive: ogni sabato con il suo banchetto si mette ai margini della strada e distibuisce piatti caldi ai bisignosi, sfamando ogni volta un centinaio di persone. La sua storia è diventata famosa in tutto il mondo dopo che un’amica ha condiviso una sua foto su Facebook, spiegando cosa stava facendo Assali.

Quando sono arrivato in Germania, tutti sono stati molto amichevoli e gentili nei miei confronti. Mi hanno aiutato ad imparare la lingua e mi hanno mostrato la città. Il primo giorno che sono arrivato a Berlino da Francoforte, dove ero prima, non riuscito a trovare il centro per i rifugiati, e così una signora mi ha preso per mano e mi ha accompagnato lei”, ha raccontato Assali ai giornalisti. “Molti tedeschi mi hanno aiutato”, continua l’uomo, “ed ora è il mio turno di dare indietro qualcosa. So cosa vul dire non avere niente, perdere tutto, e vivere sulla strada. Capisco bene la sofferenza dei senzatetto e mi sento molto vicino a loro”.

Foto: Facebook Tabea Bü

news
Loading...

Condividi la notizia

notizie.delmondo.info è un blog gratuito. In cambio ti chiediamo un favore: condividi la notizia se l'hai trovata interessante

Rifugiato siriano sfama i senzatetto tedeschi, “per ringraziare la Germania”